30420_120824857959416_100000957074333_98067_3935888_nPensieri negativi ricorrenti, umore depresso, scarsa autostima, mancanza di fiducia nel futuro sono esperienze che, nella società moderna così come nelle epoche passate, hanno da sempre caratterizzato l’uomo. Ad oggi la soluzione più comunemente adottata per fare fronte a questo tipo di difficoltà emotive è il farmaco, che cura la sintomatologia e ne previene le eventuali recidive.

Tuttavia, recenti ricerche dimostrano che la Mindfulness (Mindfulness-based Cognitive Therapy – MBCT) è in grado di migliorare l’autoregolazione ed il benessere dell’individuo, diminuendo eventuali stati depressivi.

Willem Kuyken e colleghi, hanno pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica The Lancet uno studio effettuato nel Regno Unito su un campione di 424 pazienti: 212 pazienti che sono stati precedentemente affetti da depressione e a rischio ricadute, assegnati in modo casuale al programma MBCT e 212 pazienti trattati con farmaci antidepressivi di mantenimento. I risultati dello studio forniscono la prova che il programma MBCT potrebbe offrire un effetto protettivo simile a quello degli antidepressivi di mantenimento, limitando il rischio di ricadute. MBCT prevede pertanto un trattamento efficace per i pazienti che non tollerano o non vogliono sottoporsi alla terapia antidepressiva di mantenimento. Poiché si tratta di un tipo di trattamento che riduce i costi e il numero di personale qualificato necessario, potrebbe essere possibile offrire MBCT come valida alternativa alla terapia farmacologica. Inoltre il MBCT diversamente dai farmaci, non ha sgradevoli effetti collaterali e indesiderati.

Nel 2003 in un altro studio Davidson e Kabat-Zinn hanno dimostrato che il programma  Mindfulness sortisce un aumento significativo di attività nella zona frontale dell’emisfero cerebrale sinistro. Tale regione cerebrale si associa alle emozioni positive ed alla regolazione delle emozioni. Pertanto questa ricerca ha evidenziato che gli individui con una maggiore attivazione di questa regione recuperano più rapidamente dopo un evento stressante.

Confrontando le due ricerche si potrebbe concludere  che il programma Mindfulness risulta particolarmente efficace nel recupero e nel mantenimento del benessere psicofisico a seguito di episodi stressanti e/o depressivi.

Ricordiamo che lo Studio Pigneto organizza periodicamente corsi di Mindfulness. Per informazione Dott.ssa Giulia Anzalone cell. 3384542406

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.