298613_273382326029586_316297091_nLa domanda di psicoterapia è oggi molto varia, anche in virtù della varietà delle risposte dei diversi metodi ed innumerevoli professionisti presenti. Essa si colloca nella più ampia domanda di benessere psicofisico esistente nella nostra dolente società e nel nostro faticoso stile di vita contemporaneo.

Un adulto (un giovane, un adolescente, o un bambino su richiesta di un adulto) che chiede un consulto ad uno psicologo lo può fare per moltissime ragioni: personali, familiari, sociali, e quasi mai ha le idee chiare su cosa e quanto c’è da fare.

La presenza di sintomi esplicitamente psicologici come l’ansia, gli attacchi di panico, la presenza di fobie, l’umore instabile, l’angoscia, la permanente tristezza depressiva o una vera e propria depressione, la presenza di pensieri negativi, persistenti, rimuginativi, o la presenza di comportamenti inusuali, di rabbia e aggressività, etc. aiutano a comprendere la natura squisitamente psichica ed esistenziale dei propri problemi.

Altre volte, il malessere si colloca esplicitamente in ambito relazionale: relazioni sentimentali ingarbugliate e con aspetti ripetitivi, problematiche della vita familiare, problemi della vita di coppia, problemi con i figli (o coi i genitori); oppure i frequentissimi problemi emotivi della vita lavorativa.

Altre volte ancora il malessere psicologico prende la forma di un blocco dell’azione, di uno stallo del progetto di vita, o con l’incaglio su un ostacolo vissuto come invalicabile, una prova che spaventa e che diventa un fantasma persecutorio, a volte accompagnato da uno stato di confusione e di impotenza, talora con un progressivo isolamento sociale.

Anche in questo caso la natura psicologica e relazionale del malessere fa subito pensare che l’aiuto di un professionista psicologo è senz’altro utile, se non indispensabile.

Più difficile discernere, invece, quando questi sintomi compaiono, diciamo così, sotto mentite spoglie in maniera indiretta e subdola, nelle loro varianti somatiche o colpendo alcuni aspetti specifici della propria vita, pensiamo a molti disturbi del sonno o ai malesseri fisici non riconducibili a cause organiche. Pensiamo a certi mal di testa, o mal di schiena, a certi disturbi della pelle, o del sistema immunitario, o del sistema cardiovascolare, o del sistema digerente (il classico colon irritabile, o le classiche gastriti, ad esempio) oppure ancora a carico della sessualità e degli organi sessuali, etc.

316947_292528067440763_269674389726131_1197860_1536570519_nLe classiche situazioni nelle quali i medici di base e specialisti fanno riferimento con una terminologia spesso inadeguata a “questioni nervose”, allo stress, ed a concetti simili. Oppure il sintomo psicologico compare sotto forma di paura delle malattie che costringe l’individuo a continui ed inutili screening medici e ad abusi di farmaci.

In questi casi l’accesso al mentale e all’ausilio di uno psicologo arriva – quando arriva – purtroppo, solo alla fine di un lungo itinerario di tentativi e negazioni della natura psichica dei propri problemi. per i più informati e fortunati il percorso comincia prima con evidenti vantaggi di tempo e di prevenzione.

Ma indipendentemente dalla specificità del sintomo psicologico (o della componente psichica del sintomo fisico), l’adulto (il giovane, l’adolescente) che si reca dallo psicologo psicoterapeuta spesso è già riuscito, in qualche modo, ad auto-osservarsi in maniera più profonda nei propri pensieri e comportamenti, può perciò arrivare dentro la stanza di uno psicologo fiducioso di potersi appoggiare ad esso. Altre volte il malessere è motivo di urgenza e motivo al contempo di una confusione.  Sarà cura dello psicologo, dopo qualche colloquio di conoscenza, poter fornire alla persona che a lui si rivolge le coordinate del percorso che occorre svolgere assieme e delle modalità con le quali poterlo svolgere.

Noi professionisti dello Studio Psicologi Pigneto in genere svolgiamo un colloquio a settimana utilizzando inizialmente la modalità individuale. Eventualmente e a seconda dei casi, del tipo di necessità, possiamo svolgere incontri di coppia, o familiari (con frequenza variabile). In altri casi siamo in grado di utilizzare anche la modalità del gruppo terapeutico, ma solo dopo un congruo periodo di lavoro individuale.

Per appuntamenti e informazioni:

Centralino: 327.4622144 –  Email: psicologopigneto@libero.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.